Technische Universität München

The Entrepreneurial University

 
L'abuso di anfetamine può provocare ipertensione, aritmie cardiache, infarto acuto del miocardio, shock cardiogenico e morte cardiaca improvvisa.
La cocaina non sembra influenzare le prestazioni atletiche. Tuttavia, il suo uso provoca ischemia miocardica, trombosi coronarica e infarto del miocardio. Questi disturbi sono il risultato della vasocostrizione e stimolazione dei recettori A, dell'aumento della richiesta di ossigeno da parte del miocardio, nonché della riduzione dell'apporto di ossigeno e di una trombogenesi intravasale. Altri effetti collaterali cardiovascolari dell'uso di cocaina comprendono endocardite infettiva, aneurisma dell'aorta con rottura dell'arteria, trombosi vascolare, vasospasmo coronarico, ipertensione e ictus. Inoltre, la cocaina può provocare miocardite e miocardiopatia dilatata. L'abuso cronico di cocaina provoca necrosi delle fibre muscolari, fibrosi interstiziale e insufficienza cardiaca congestiva. L'abuso di cocaina può causare intervalli QT e RR prolungati e disturbi della conduzione A-V. Possono inoltre verificarsi aritmie letali e morte cardiaca improvvisa per iperattività adrenergica.
Riguardo alle efedrine, è stato dimostrato che provocano stimolazione cardiaca e aumento della pressione arteriosa sistolica e diastolica. Gli altri effetti avversi cardiovascolari sono aritmie cardiache, infarto acuto del miocardio e morte cardiaca improvvisa. Si ritiene che la costrizione delle arterie coronarie e il vasospasmo siano i meccanismi attraverso i quali le efedrine provocano miocardite e infarto del miocardio. In alcuni casi, questi farmaci possono anche causare ictus ischemico o emorragico.
drucken 

www.doping-prevention.com