Technische Universität München

The Entrepreneurial University

 
Gli SAA vengono utilizzati dagli atleti in dosaggi che superano i livelli di ricambio fisiologico da 10 a 50 volte ed anche oltre. Ciò determina nell'organismo condizioni iperandrogeniche e provoca uno squilibrio endocrino indotto da steroidi anabolizzanti, nonché diversi effetti avversi sulla salute, sia sul piano fisico che su quello psichico.

I principali effetti collaterali degli SAA sono:
  • Cardiovascolari: infarti del miocardio, aritmie, morte cardiaca improvvisa, trombosi, aumento del colesterolo LDL aterogeno;
  • Epatici: formazione di cisti epatiche e tumori epatici;
  • Endocrini e riproduttivi: compromissione delle funzioni della tiroide, resistenza all'insulina, riduzione della tolleranza al glucosio, soppressione dei livelli di ACTH, LH e FSH, alterazioni nella concentrazione degli ormoni sessuali sia maschili che femminili.  
    • Sistema riproduttivo maschile: compromissione della spermatogenesi, infertilità, atrofia testicolare, difficoltà erettili, alterazioni della libido, ginecomastia, calvizie e, probabilmente, anche ipertrofia prostatica.
    • Sistema riproduttivo femminile: inibizione dell'ovulazione, irregolarità mestruali, infertilità, formazione di cisti ovariche, ingrandimento del clitoride, riduzione del volume delle mammelle, atrofia dell'utero, alterazioni della libido, abbassamento nella tonalità della voce, alopecia e irsutismo.
    • Bambini e adolescenti: sviluppo di peli pubici, ingrandimento del pene o del clitoride e altri segni di virilizzazione o pubertà precoce.  
  • Scheletrici: rottura dei tendini, rabdomiolisi, chiusura prematura delle epifisi e ritardo nella crescita degli adolescenti.
  • Psichici: sbalzi di umore, irritabilità, aggressività incontrollata, altri sintomi e sindromi affettivi o psicotici.
  • Altri: acne steroidea, tumore renale di Wilm, sindrome da apnea notturna e aumento del rischio di epatite e AIDS (associati allo scambio degli aghi).  
Nelle donne l'atrofia del seno, l'ipertrofia del clitoride, le alterazioni della voce, l'irsutismo e l'alopecia sono generalmente irreversibili. Sebbene la maggior parte degli altri effetti collaterali indotti da SAA siano considerati reversibili dopo la sospensione degli steroidi, gli studi su alcuni casi riferiscono che i problemi possono persistere per anni e che non sempre si verifica una remissione. Sono inoltre sconosciuti gli effetti patologici a lungo termine dell'abuso di SAA. Ad esempio, l'alterazione dell'equilibrio ormonale osservata dopo la somministrazione dei pro-ormoni del testosterone è simile al profilo ormonale riscontrato negli uomini affetti da tumore prostatico, testicolare o pancreatico.

Altri effetti collaterali degli agenti anabolizzanti:
Gli effetti collaterali del clenbuterolo, come quelli di altri β2-agonisti, sono: aumento della frequenza cardiaca, aritmie, morte cardiaca improvvisa, tremori e crampi muscolari, cefalea, nervosismo e insonnia. Poiché lo zeranolo viene utilizzato esclusivamente sugli animali, non sono disponibili informazioni relative ai suoi effetti collaterali sull'uomo. Tuttavia, studi su animali indicano effetti tossici sul fegato e un aumento del rischio di carcinogenesi epatica. Nelle donne, l'uso del tibolone può provocare nausea, vomito, mialgia, cefalea e irsutismo. Gli effetti collaterali dei SARM sono sconosciuti, in quanto nessun farmaco di questo tipo è stato finora introdotto nel mercato.      
drucken