Technische Universität München

The Entrepreneurial University

 
Nello sport, la somministrazione esogena di alcuni ormoni è finalizzata soprattutto a raggiungere effetti anabolici mediante l'azione diretta dell'ormone oppure attraverso la stimolazione della produzione di testosterone. Di conseguenza, gli ormoni influenzano il sistema nervoso centrale allo stesso modo degli steroidi androgeni anabolizzanti, provocando perciò un comportamento aggressivo e violento. L'ormone della crescita umana (hGH) è rilasciato dalle cellule somatotropiche presenti nella parte anteriore dell'ipofisi, sotto il controllo di due ormoni ipotalamici: la somatocrinina, che ne stimola la secrezione, e la somatostatina, che la inibisce. L'ormone hGH stimola la crescita di tutti i tessuti dell'organismo.
La gonadotropina corionica umana (hCG) e l'ormone luteinizzante (LH) sono stati utilizzati da alcuni sportivi per aumentare la produzione di testosterone (T) ed epitestosterone (E) allo scopo di raggiungere effetti dopanti del testosterone e mascherare questi effetti mantenendo il rapporto T/E entro livelli fisiologici. L'insulina ha potenti effetti sul metabolismo di carboidrati, grassi e proteine. Tali effetti possono essere incrementati ulteriormente da altri ormoni, specialmente dall'hGH e dai fattori di crescita insulino-simili (IGF). Gli effetti avversi dell'assunzione di questi ormoni comprendono sbalzi di umore, neuropatia ipertrofica, perdita della vista, apnee notturne e possibile sviluppo di diabete mellito di tipo II. 
drucken 

www.doping-prevention.com