Technische Universität München

The Entrepreneurial University

 
L'apparato digerente è un tubo digestivo di tessuto muscolare, che è rivestito internamente da una membrana mucosa e percorre verticalmente buona parte del corpo umano, iniziando dalla bocca e terminando con l'ano. La sua funzione è il processo digestivo, caratterizzato da ingestione, propulsione, digestione meccanica, assorbimento, digestione chimica e defecazione delle parti non digeribili.

La prima parte, il tratto digerente superiore, è formato dalla bocca, la faringe, l'esofago e lo stomaco. Dopo l'ingestione, il cibo viene sminuzzato dai denti e, tramite la saliva, viene preparato per il trasferimento nello stomaco attraverso l'esofago, che percorre dopo essere stato deglutito mediante una serie di contrazioni muscolari. Una volta nello stomaco, il cibo viene digerito chimicamente dall'acido idroclorico, che lo scompone nelle sue molecole (carboidrati, proteine e lipidi), e biochimicamente dagli enzimi. Quindi, nella muscolatura dello stomaco, si attiva un movimento di contrazione ondulatoria che trasporta il cibo nell'intestino.

La seconda parte dell'apparato digerente, il tratto inferiore, corrisponde all'intestino, che comprende l'intestino tenue (duodeno, digiuno e ileo) e l'intestino crasso (colon). Le sostanze nutritive (come pure i farmaci) vengono qui preparate per essere riassorbite dalle diverse parti della mucosa intestinale ed entrano nella corrente sanguigna o nei canali linfatici. Il processo digestivo viene favorito ulteriormente dal pancreas e dalla cistifellea, che scaricano nel duodeno altri enzimi digestivi e sostanze neuroattive. Le parti non assimilabili e le fibre alimentari passano invece nell'intestino crasso, dal quale vengono poi espulse sotto forma di feci.
drucken