Technische Universität München

The Entrepreneurial University

 
In genere, i beta-bloccanti riducono il flusso sanguigno nel fegato, determinando perciò un rischio di lievi danni epatici. Un altro possibile effetto collaterale è la riduzione dell'attività enzimatica.
drucken 

www.doping-prevention.com