Technische Universität München

The Entrepreneurial University

 
Gli estrogeni potenziano la risposta umorale e la produzione di anticorpi. In alcune malattie autoimmunitarie sono stati rilevati alti livelli di estrogeni in entrambi i sessi, e sembra che gli estrogeni siano uno dei principali ormoni implicati nel dimorfismo della risposta immunitaria. La manipolazione farmacologica dei livelli di ormoni gonadici influenza la suscettibilità a diverse malattie autoimmunitare e il decorso clinico di queste malattie. Tuttavia, nelle persone sane gli estrogeni sono generalmente considerati degli ormoni immunostimolatori. 
Di conseguenza, l'inibizione dell'attività degli estrogeni può anche accrescere il rischio di infezioni o aggravare quelle già presenti, nonché alterare lo sviluppo delle malattie  autoimmunitarie o infiammatorie.
drucken 

www.doping-prevention.com